Questo sito utilizza cookie per il funzionamento e la migliore gestione del sito. I cookie tecnici e di analisi statistica sono già stati impostati. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy. Proseguendo, acconsenti all’utilizzo di cookie.
News
Ritornare a News
LA NOTTE

4, Gen 2020


È bella di notte la città.
C'è pericolo ma pure libertà.
Ci girano quelli senza sonno, gli artisti, gli assassini, i giocatori, stanno aperte le osterie, le friggitorie, i caffè.
Ci si saluta, ci si conosce, tra quelli che campano di notte.
Le persone perdonano i vizi.
La luce del giorno accusa,
lo scuro della notte dà l'assoluzione.
Escono i trasformati, uomini vestiti da donna, perché così gli dice la natura e nessuno li scoccia.
Nessuno chiede di conto di notte.
Escono gli storpi, i ciechi e gli zoppi che di giorno vengono respinti.
È una tasca rivoltata,
la notte nella città.
Escono pure i cani, quelli senza casa. Aspettano la notte per cercare gli avanzi, quanti cani riescono a campare senza nessuno.
Di notte la città è un paese civile.
Erri De Luca
Questo sabato sera butta così, un nuovo libro e la compagnia di una candela per scaldare, illuminare e profumare la notte.
Alessandro

Visualizza su Facebook
Trasforma la tua Pagina Facebook in un Sito, istantaneamente.

Prova ora 12 giorni GRATIS

Nessuna carta di credito richiesta, cancella in qualsiasi momento. pagevamp.com